Racing

Tempo di lettura: 4 minuti

10h Franciacorta: doppio team, doppio podio

Festa sul podio categoria amatori

Al debutto sul tracciato bresciano abbiamo concluso secondi e terzi tra gli amatori

Qui parliamo di: 10 ore, Andrea Turato, Denis Cederle, Franciacorta Karting Track, Giovanni Magnabosco, Giulia Eteri, Marco Antonello, Marco Cortesi, Marco Dal Pezzo, Marco Sinico, Mattia Mizzon, Nicola Mischeri, Pistarossa, Simone Frealdo, SWS
Prossima gara
  • 20 Luglio 2024

    Pomposa Endurance Summer Series

    Circuito di Pomposa, Comacchio (FE)


    Gara in corso
    SEGUILA IN DIRETTA!

Sabato 23 luglio abbiamo corso nel nuovissimo Franciacorta Karting Track: pista nuova (la struttura è stata costruita nel 2020 a fianco dell’omonimo autodromo e kartodromo indoor/outdoor, ora di proprietà Porsche) e kart nuovi (i Sodi Sport RMS di Pistarossa) non sono state le uniche particolarità della giornata. Insolitamente quasi tutto il team era disponibile, perciò abbiamo schierato due team di cinque piloti, più Giulia come team manager e Paolo (papà di Simone) come accompagnatore.

© Stefano Chiarello – Pistarossa
Team Cinisio Racing
  • Andrea Turato
  • Mattia Mizzon
  • Marco Dal Pezzo
  • Giovanni Magnabosco
  • Marco Antonello
The Mello Yellos
  • Marco Sinico
  • Denis Cederle
  • Simone Frealdo
  • Marco Cortesi
  • Nicola Mischeri
© Stefano Chiarello – Pistarossa

Tra le tante particolarità dell’organizzazione Pistarossa c’è il regolamento, di cui riassumiamo i due punti più interessanti:

  • Cambio kart regolamentato con finestre temporali per il pit stop (rientro ogni 100 minuti, con tolleranza +/- 10′);
  • Divisione delle categorie pro / amatori a metà gara basata sulla media tra giro più veloce e giro medio di ciascun team.
© Stefano Chiarello – Pistarossa

Con questo sistema la definizione delle categorie non è a scelta arbitraria dei team, ma stabilita da un preciso criterio matematico che tiene conto delle forze in gioco: grazie a questo criterio siamo rientrati, per la prima volta, in categoria amatori. Il cambio kart regolamentato ha cambiato le strategie dei team, limitando le possibilità di cambiare kart – cosa svincolata dai cambi pilota – creando così un sistema di gestione della gara di cui l’ambiente endurance aveva sicuramente bisogno.

© Stefano Chiarello – Pistarossa

La qualifica è stata affidata per regolamento agli stessi piloti che poi avrebbero fatto la partenza: Simone e Marco Dal Pezzo sono partiti così rispettivamente dall’11^ e 12^ piazza e, nonostante un po’ di confusione nelle fasi iniziali di gara, hanno saputo mantenersi a metà classifica.

© Stefano Chiarello – Pistarossa

Le dieci ore di competizione sono trascorse velocemente, con entrambi i team a sfidare il caldo asfissiante di una delle giornate più roventi dell’anno; nonostante questo – a parte un paio di scampagnate innocue – non è stato commesso nessun errore. Trascorse cinque ore è scattata la suddivisione pro/amatori, ed è stato in quel momento che abbiamo realizzato che, col nostro passo, saremmo potuti salire sul podio con entrambi i team, così ci siamo concentrati ancor di più sulla guida e sulla strategia, puntando semplicemente alla perfezione.

© Stefano Chiarello – Pistarossa

Alla fine abbiamo concluso in 11^ posizione (The Mello Yellos) e 12^ posizione (Cinisio Racing) su 18 team intervenuti, ma la cosa straordinaria è il secondo e terzo posto in categoria Amatori dietro a Just4Fun Academy! A vincere la classifica pro e assoluta è stato il team Playkart Project 4, seguito da Gas RT e Gas Master RT.

© Stefano Chiarello – Pistarossa

Il prossimo appuntamento in pista… non lo sappiamo ancora: ci stiamo organizzando, comunque da qui a fine anno saremo in gara almeno una volta al mese, come di consueto.

© Stefano Chiarello – Pistarossa

La storia del giorno

Ormai è ufficiale: dopo alcune gare con noi entrano a far parte ufficialmente del team i piloti Marco Cortesi e Nicola Mischeri!

© Stefano Chiarello – Pistarossa

Questa gara ha siglato anche il ritorno alle endurance di Simone, e la nostra prima volta in un evento Pistarossa. Come organizzazione abbiamo apprezzato molto l’impegno nel creare delle gare dal volto nuovo, sia come pacchetto tecnico piste-kart sia come regolamenti; magari c’è qualche aspetto da perfezionare, ma la nostra esperienza è stata più che positiva – e no, non lo diciamo solo perché siamo arrivati sul podio.

© Stefano Chiarello – Pistarossa
Articolo precedente
Test: Sodi Sport RMS a Franciacorta
Articolo successivo
Summer Series: una buona prestazione, anche se sotto le aspettative