Prossima gara: 5 Dicembre 2020 | Jesolo Endurance Series

Summer Series: navigando in top 10

  1. Home
  2. Racing
  3. Summer Series: navigando in top 10
Andrea Turato sul bagnato

Marco e Andrea hanno tirato fuori gli artigli sull’acqua

Fuel our passion

Di solito si capisce subito come sarà la serata, basta vedere come comincia; fu così che le consuete due ore di auto che ci separano dal Circuito di Pomposa, sabato 11 luglio, si sono trasformate in un viaggio da cacciatori di uragani, attraversando e sorpassando (da sotto) la perturbazione che ci avrebbe raggiunto poi in pista.

Andrea Turato e Marco Dal Pezzo prima della partenza
© Stefano Chiarello / Pomposa Endurance

Andrea Turato e Marco Dal Pezzo sono un team consolidato ormai; nessun team manager ha potuto aiutarli, e così si sono ritrovati a gestire in autonomia una serata cominciata all’insegna della pioggia torrenziale, e continuata a secchiate di adrenalina, ma soprattutto di acqua dal cielo.

In prova Marco è entrato in pista e BAM! Secondo tempo assoluto, registrato e mai spodestato grazie al peggioramento del meteo.

Andrea mentre cerca di risolvere problemi radio
© Stefano Chiarello / Pomposa Endurance

In qualifica Andrea ci ha riportato coi piedi per terra, siglando comunque un buon ottavo posto (su trenta team partenti).

La partenza e le prime fasi di gara sono state piuttosto rocambolesche: sempre Andrea in partenza ha scelto di stare sulla sinistra, guadagnando subito 3-4 posizioni ma ritrovandosi all’interno del primo tornante; la velocità accumulata, qualche aiuto da dietro hanno completato la trasformazione in palla da bowling, alimentando un po’ di confusione.

Dopo questo momento non proprio esaltante comunque si è riportato nella top 10, cedendo poi la guida a Marco, che sul bagnato riusciva a tenere un passo leggermente più spedito.

Andrea Turato sul bagnato
© Stefano Chiarello / Pomposa Endurance

La gara è proseguita tra innumerevoli colpi di scena, d’altra parte la guida sul bagnato con gomme slick è sempre uno slalom tra uscite di pista, “lunghi” ed errori, e anche noi non siamo stati esenti da un paio di scampagnate tra terra ed erba. Ad aggiungere ulteriore pepe hanno provveduto le radio, che hanno dato problemi tutta la sera.

Il culmine dell’emozione però l’abbiamo raggiunto quando, al cambio Andrea-Marco, il cronometro è stato fermato accidentalmente nel passaggio di mano. A questo punto Marco è partito, ma Andrea l’ha fermato subito prima della linea di pit-out, evitando una possibile penalità ma perdendo del tutto i riferimenti e la visibilità del monitor dei tempi.

A questo punto, per tentare il tutto per tutto, Andrea ha fatto partire a occhio Marco.
Tempo in pit risultante: 1’00.032. Meno di un battito di ciglia, appena 32 millesimi di salvezza.

Da lì in poi i ragazzi hanno navigato (è proprio il caso di dirlo) fino all’arrivo, portando a casa un ottimo settimo posto in una gara divisa tra pioggia e diluvio mentre il podio veniva composto da PFV, Nutria e NAC Team.

“Sono soddisfatto, è stata una gara difficile ma divertente, esaltante”

Andrea Turato

Il prossimo appuntamento è fissato per sabato Primo agosto, sempre al Circuito di Pomposa.

Andrea Turato e Marco Dal Pezzo confrontano i tempi
© Stefano Chiarello / Pomposa Endurance

Fuel our passion

Prossima gara

Jesolo Endurance Series

5 Dicembre 2020

Pista Azzurra, Jesolo (VE)

Articolo precedente
Winter Series: una gara difficile e bollente
Articolo successivo
Summer Series: una top 5 mancata di poco
Menu